OBIEZIONE DI COSCIENZA ALLA SPERIMENTAZIONE ANIMALE

In osservanza alla Legge n. 413 del 12 Ottobre 1993 "Norme sull'obiezione di coscienza alla sperimentazione animale" la Facoltā di Scienze e Tecnologie riconosce l'incontestato diritto all'obiezione di coscienza da parte degli studenti, garantendo agli stessi di essere esonerati da attivitā didattiche che prevedano l'utilizzo di animali, vivi o morti, estendendo in particolare l'esonero a quest'ultima categoria oltre il dettato della legge stessa. Il raggiungimento delle conoscenze scientifiche e pratiche per il superamento degli esami verrā garantito, nel rispetto degli obiettivi formativi degli specifici corsi di laurea, attraverso l'opportuno suggerimento da parte dei docenti di metodi di studio parzialmente sostitutivi. Gli studenti che desiderano dichiarare la propria obiezione di coscienza alla sperimentazione animale lo possono fare in qualsiasi momento del percorso universitario utilizzando il modulo "Dichiarazione di Obiezione di Coscienza alla Sperimentazione Animale". Il modulo deve essere compilato e consegnato presso la segreteria didattica del corso di studio.